György Kurtág: giochi in bianco e nero

In occasione dell’omaggio a György Kurtág di Milano Musica (ottobre 2018), riproponiamo in anteprima una breve lettura dell’opera pianistica del compositore, partendo da una delle sue composizioni più celebri, Játékok.   Siamo abituati a pensare alla storia del pianoforte come… Continue Reading

Brad Meldhau alle OGR: nuove officine del suono

Come ha notato Charles Rosen nel suo libro Piano notes, il pianoforte è sempre stato uno strumento privilegiato degli sperimentatori, anche prima delle avanguardie storiche. Beethoven ha aperto nuovi orizzonti con la sonata per pianoforte e, in seguito, ha riversato… Continue Reading

Labèque per Unione Musicale: omaggio a Bela Bartók

Le sorelle Labèque tornano a Torino, ospiti dell’Unione Musicale, per un folgorante omaggio a Bela Bartók.   Marielle e Katia Labèque tornano volentieri nel capoluogo torinese che apprezzano molto per l’atmosfera che vi si respira e per il suo ragguardevole programma… Continue Reading

Charles Koechlin: les heures heureuse

Nel corso degli ultimi anni il mondo discografico ha riscoperto Charles Koechlin, uno dei compositori più interessanti della scena parigina di fine Ottocento. Nell’epoca dell’impressionismo, Koechlin aveva saputo cogliere lo spirito del tempo.   Nel firmamento della musica francese, si… Continue Reading

Pianisti del nostro tempo: Leif Ove Andsnes

Leif Ove Andsnes torna in Italia ospite dell’Auditorium “Giovanni Agnelli” con un concerto omaggio a Sibelius e al mai dimenticato Beethoven, dopo le incisioni del Beethoven Journey per Sony Classical.   Leif Ove Andsnes non è un pianista che ha… Continue Reading

Pianisti del nostro tempo: Kathleen Supové

Ha collaborato con alcuni dei più interessanti compositori del momento, deejay e protagonisti della scene elettronica (Jeff Mills). Parliamo di Kathleen Supové e del suo ultimo CD che orbita attorno a Debussy.   Il nome di Kathleen Supové è legato,… Continue Reading

Glenn Gould nella ventre della musica

In un saggio dedicato all’arte di Glenn Gould, Edward Said scriveva: “Nel 1964 Gould lasciò il mondo concertistico e rinacque in seno all’universo tecnologico, che imparò a sfruttare per conquistare l’infinita riproducibilità, l’infinita ripetibilità (che battezzò “take-twoness”), l’infinita creazione o… Continue Reading

Pianisti del nostro tempo: Emanuele Arciuli

Viaggio nella musica per pianoforte americana   La musica per pianoforte del Novecento, a parte nomi celebri come Debussy e Ravel, rimane in gran parte ancora sconosciuta al pubblico. Complice una cultura che ama il sapore del passato e ignora… Continue Reading

Il pianoforte americano al microscopio

La prima sensazione che si può ricevere dal libro di Emanuele Arciuli, Musica per pianoforte negli Stati Uniti (EDT), è quella di un oceano di suoni, di volti e di storie che s’intrecciano nel corso del tempo. Si viene quasi… Continue Reading