Classici del Novecento: il Mandarino meraviglioso

Sesso, droga e…No, non si tratta di rock ‘n’ roll. E’ un balletto del 1919, autore delle musiche Bela Bartók (1881-1945). La vicenda narrata potrebbe benissimo essere tratta da uno dei tanti film dove si agitano personaggi equivoci e la… Continue Reading

Beethoven reloaded: compositori a confronto

Se sono lontani i tempi in cui Beethoven faceva tremare di gioia o di paura i compositori, per esempio Schubert o Schumann, con il suo titanismo e il temibile magistero orchestrale…Oggi ispira i compositori contemporanei come un grande “classico” dal… Continue Reading

Tombeau de Ravel

Nella sua storia del pianoforte, Piero Rattalino scrive: “Il simbolismo si esaurisce in pratica con la grande guerra e ritrova una sua tardiva stagione solo con la suite Mana di André Jolivet (1935), con le Évocations dell’americano Carl Ruggles, e con i lavori scritti… Continue Reading

Schumann e la generazione del dubbio

Bisogna ammettere che se la musica per pianoforte di Robert Schumann è universalmente nota, non lo è abbastanza quella da camera e, in misura minore, anche quella sinfonica non gode, ancora oggi, di uno statuto estetico indiscutibile. Se Schumann è… Continue Reading

La solitudine di Stravinsky

André Boucorechliev (1925-1997) è stato un importante compositore e critico musicale francese. Nel testo di cui riproduciamo un estratto si chiede, nelle vesti di critico e di biografo, quale sia stato l’impatto della Sagra della primavera sull’opera dei contemporanei e… Continue Reading

György Kurtág: giochi in bianco e nero

Siamo abituati a pensare alla storia del pianoforte come ad un percorso che trova il suo apice nell’età romantica, si consolida per certi aspetti (timbrici o formali) con Gabriel Fauré, Maurice Ravel e Debussy ma sembra esaurire, tutto sommato, il… Continue Reading

Wozzeck: un dramma viennese

Alban Berg compose la prima versione della sua opera più celebre, Wozzeck, tra l’estate del 1917 e la tarda estate del 1919, quando era un soldato di leva. In questo periodo difficile scrive lettere all’amico Anton Webern dove comincia a… Continue Reading

Il pianoforte americano al microscopio

La prima sensazione che si può ricevere dal libro di Emanuele Arciuli, Musica per pianoforte negli Stati Uniti (EDT), è quella di un oceano di suoni, di volti e di storie che s’intrecciano nel corso del tempo. Si viene quasi… Continue Reading

Tristan Murail e l’evoluzione del suono

L’etichetta discografica AEON (Naxos) sta pubblicando l’opera monografica di Tristan Murail, uno dei fondatori del movimento della musica spettralista insieme a Michaël Lévinas e Hugues Dufourt. Un’occasione per tornare sull’opera di uno dei compositori più eloquenti degli ultimi decenni.  … Continue Reading