Strauss: Salome fin de Siècle

Salome torna al Teatro Regio di Torino il 15 febbraio in omaggio non soltanto al genio di Richard Strauss, ma anche al secolo a cui appartenevano Gustav e Alma Mahler, Alban Berg, Puccini, Schönberg, Zemlinsky. Graz, Austria, 1906. L’opera Salome… Continue Reading

Rai nuova musica: Pascal Dusapin al di là del Novecento

Per Rai Nuova Musica, quest’anno Pascal Rophé dirigerà il Concerto per violino, violoncello e orchestra (At swim-two birds) di Pascal Dusapin. Occasione rara per ascoltare un compositore affermato ma ben poco eseguito in Italia. Approffittiamo per ricordare ai lettori l’intensa… Continue Reading

Scene sonore: intervista con Marco Donnarumma

Sul palco di Scene Sonore intervistiamo Marco Donnarumma, un artista e ricercatore che da diversi anni sperimenta le biotecnologie, con una particolare attenzione al ruolo del suono e all’impatto che l’intelligenza artificiale ha sulla nostra società.   1. Le prime… Continue Reading

Charles Koechlin: les heures heureuse

Nel corso degli ultimi anni il mondo discografico ha riscoperto Charles Koechlin, uno dei compositori più interessanti della scena parigina di fine Ottocento. Nell’epoca dell’impressionismo, Koechlin aveva saputo cogliere lo spirito del tempo.   Nel firmamento della musica francese, si… Continue Reading

Isabel Mundry: tempo, spazio, percezione

La figura di Isabel Mundry (1963-) appartiene ad un momento particolare della musica contemporanea. Lasciandosi dietro sia la breve virata della musica post-seriale (anni Cinquanta-Sessanta) che la musica concreta, oltre ai primi esperimenti di musica elettroacustica, Isabel Mundry era destinata,… Continue Reading

Inner spaces: appuntamenti con la musica elettronica

INNER_SPACES è il ciclo annuale di musica elettronica e arte audiovisiva proposto dall’Auditorium San Fedele. Un programma ricco e interessante.   Quali sono le identità elettroniche di oggi? Si potrebbe pensare che il panorama post novecentesco rimane desolato, finiti ormai… Continue Reading

Scene sonore: il monodramma contemporaneo

E’ indubbio che, negli ultimi anni, i compositori giapponesi stanno segnando alcuni punti rilevanti sul piano della realizzazione di attente e oniriche partiture musicali per la scena, non soltanto teatrale. The Raven, per esempio, ha fatto la sua apparizione quest’anno… Continue Reading

Ligeti: autoritratto con due pianoforti

La musicologia, di solito, suddivide in periodi l’attività dei compositori al fine di comprendere meglio la loro evoluzione. Nel caso di György Ligeti (1957-2006), il periodo della ricerca formale è ritenuto il più significativo e comprende brani come Lontano (1967),… Continue Reading